1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

Attività e iniziative mirate all'efficientamento energetico e alla diffusione degli impianti da fonte rinnovabile

Logo di una città formata da palazzi verdi



In attuazione degli obiettivi fissati dal Piano d'Azione per l'Energia Sostenibile, l'Amministrazione comunale è attualmente impegnata nella programmazione e nella realizzazione di molteplici progetti e misure mirati all'efficientamento energetico, che interessano l'illuminazione pubblica e gli edifici di proprietà comunale.

 
 

Illuminazione pubblica

E' in corso di esecuzione, dopo la stipula del contratto con la società affidataria, il “ Piano di efficientamento energetico degli impianti di illuminazione pubblica ed artistica monumentale, ventilazione delle gallerie stradali e degli orologi storici stradali dislocati sul territorio cittadino”, approvato con delibera di G.C. n. 386 del 15 giugno 2015. Il piano prevede, tra le altre misure:

  • la sostituzione delle lampade presenti sul territorio comunale (ad es. quelle ai vapori di mercurio, sodio, ioduri metallici) con apparecchi a LED;
  • la sostituzione di 20.000 sostegni (pali, paline, torri faro, bracci, sospensioni) istallati da più di vent'anni e l'adeguamento di componenti degli impianti e di cabine Media tensione/Bassa tensione;
  • l'implementazione di moduli di telecontrollo e telemisura dei quadri elettrici in bassa tensione.
 

Il piano comporterà un risparmio di CO 2 pari a 8.000 t/anno.

 
 

Efficientamento energetico degli edifici comunali

a) Linee di indirizzo

Con deliberazione n. 147 del 10 marzo 2016 la Giunta Comunale, ribadendo che l'obiettivo di sostenibilità ambientale rappresenta una scelta strategica per l’Amministrazione, ha approvato un sistema di azioni volte al risparmio energetico e alla diffusione delle fonti rinnovabili di energia, in particolare del solare, nel rispetto dei valori storico-artistici e paesaggistici del territorio. In particolare, la delibera ha approvato:

  • un programma di efficientamento energetico degli edifici comunali, che prevede una campagna di diagnosi energetica del patrimonio edilizio e degli impianti termici, con l'individuazione delle priorità d'intervento ;
  • l'istituzione di un tavolo tecnico con la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per definire le linee guida per la realizzazione degli impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile;
  • l'individuazione di aree idonee ad ospitare impianti per la produzione di energia da fonte rinnovabile;
  • la programmazione di azioni per orientare l'edilizia privata verso obiettivi di riduzione dei consumi energetici e di utilizzo delle fonti rinnovabili.
 
 

b) Attività in corso – uffici ed altre sedi comunali

In attuazione dell'a zione 2.1.2 - “Risparmio energetico negli edifici pubblici” del Piano Operativo della città di Napoli del PON METRO 2014-20, c on delibera 201 del 19 aprile 2017 sono stati individuati i 18 edifici comunali che, in ragione dei loro consumi, richiedono prioritariamente interventi di efficientamento per i quali redigere diagnosi energetica.
Gli edifici selezionati, di grande valenza dal punto di vista strategico, rappresentativo e sociale, comprendono sedi istituzionali (Palazzo S an Giacomo, la sede del Consiglio Comunale in via Verdi), molte sedi di uffici, il PAN, il Polifunzionale di Soccavo e alcuni centri di accoglienza. Sulla base dei risultati delle diagnosi energetiche verranno definiti gli interventi di efficientamento energetico, che saranno realizzati a valere sulle risorse già stanziate pari a circa 9 milioni di euro.
Con Determinazione Dirigenziale del Servizio Progettazione, realizzazione e manutenzione patrimonio comunale n. 4 del 24 luglio 2017 è stata indetta la gara, mediante procedura aperta, per l'affidamento del servizio di diagnosi energetica dei 18 fabbricati di cui alla delibera 201/2017.
La gara, da assegnarsi secondo il criterio dell'offerta più vantaggiosa, è alle fasi conclusive. Gli operatori economici incaricati dello svolgimento del servizio avranno 100 giorni dalla data della firma del contratto per realizzare e consegnare le diagnosi all'amministrazione comunale.

 

c) Attività in corso – le scuole

Il Patto per Napoli, sottoscritto in data 26 ottobre 2016, prevede un intervento destinato alla riqualificazione con adeguamento sismico e risparmio energetico delle sedi pubbliche istituzionali e delle scuole per un importo complessivo di 75 milioni di euro.
Con D eliberazione di G.C. n. 695 del 7 dicembre 2017 sono stati approvati gli interventi, finanziati ex Patto per Napoli, necessari alla messa in esercizio, comprensiva della messa in rete, di 11 impianti fotovoltaici realizzati sugli edifici scolastici con finanziamenti PON FESR 2007-2013. Le attività prevederanno, secondo il programma redatto dal S ervizio Progettazione, realizzazione e manutenzione edifici scolastici, la verifica tecnica ed amministrativa degli impianti, l'attivazione delle procedure necessarie al loro allaccio alla rete elettrica, l'espletamento del procedimento di rilascio della licenza di officina elettrica per l'impianto ubicato presso la scuola Neghelli, di potenza superiore a 20 kWp, la messa in esercizio degli impianti e la prima verifica semestrale dei pannelli.
E' inoltre in corso la messa a punto delle procedure finalizzate alla verifica della funzionalità di ulteriori impianti precedentemente realizzati dall'ABC su altri edifici scolastici. Al termine di queste attività si procederà tempestivamente alla realizzazione degli interventi di adeguamento e manutenzione eventualmente necessari.
Concorreranno alla definizione degli interventi sugli edifici scolastici finanziati dal Patto anche 100 diagnosi energetiche di altrettante scuole, equamente distribuite sul territorio delle dieci Municipalità, che saranno effettuate grazie ai finanziamenti agevolati, a valere sul Fondo rotativo di Kyoto, concessi al C omune di Napoli dal M inistero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare con decreti n. 197 del 26 agosto 2016 e n. 362 del 22 dicembre 2016. Secondo quanto autorizzato con delibera di G.C. n. 378 del 21 giugno 2017, nei mesi di agosto e settembre 2017 l'amministrazione ha sottoscritto 100 contratti di finanziamento agevolato, uno per ogni diagnosi energetica.
Con provvedimento dirigenziale n. 3 del 20 dicembre 2017, I.G. n. 1773 del 27 dicembre 2017, è stata quindi determinata l’indizione della gara ai sensi ai sensi dell ’ art. 60 del d.lgs. 50/2016 per l ’ affidamento del servizio. Il bando di gara è stato pubblicato nei primi giorni di marzo.
Le diagnosi energetiche consentiranno l'accesso ad ulteriori fonti di finanziamento per la realizzazione degli interventi e potranno costituire la base per la concezione di forme di gestione e contratti di rendimento energetico.
E' inoltre in corso la procedura di gara per l'affidamento del progetto esecutivo per la realizzazione degli interventi di riqualificazione energetica e funzionale dell 'istituto comprensivo Baracca ubicato in vico Tiratoio 25, finanziamento di programmazione fondo Kyoto per € 1.556.779,04, nonché lo studio di fattibilità tecnica per il completamento dell'edificio scolastico Musto e Fedro ubicato in via Sant'Ignazio di Loyola con l'utilizzo di sistemi di efficientamento energetico a valere sullo stanziamento "Patto per Napoli".

www.comune.napoli.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/29940

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO