1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Comune di Napoli
  1. Previsioni Meteo
  2. Versione stampabile della pagina
  3. Mappa del sito
  4. Switch to english language
Home » Il Comune Informa » Notizie » 2017 » Aree di crisi industriale non complessa a Napoli

Contenuto della pagina

Aree di crisi industriale non complessa a Napoli

Arrivano gli incentivi dal Ministero dello Sviluppo Economico

Aree di crisi industriale non complessa a Napoli
 

Con Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico del 24 febbraio 2017, è stato pubblicato il bando per l'accesso alle agevolazioni riguardanti programmi di investimento delle imprese nelle aree di crisi industriale non complessa, cioè quelle aree che presentano un impatto significativo sullo sviluppo e l'occupazione dei territori interessati.

A partire dalle ore 12.00 del prossimo 4 aprile 2017, le attività produttive localizzate nelle suddette aree potranno accedere a consistenti incentivi economici per realizzare programmi di reindustrializzazione trasmettendo la domanda ad INVITALIA, secondo le modalità e i modelli indicati nell'apposita sezione del sito internet dell'Agenzia. I progetti saranno esaminati con procedura a sportello, fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Parliamo di una misura economica di assoluta importante per la nostra città. Le porzioni del territorio comunale di Napoli caratterizzate da una situazione di crisi industriale non complessa, infatti, sono 334, nelle quali insistono 1.010 unità produttive potenzialmente beneficiarie dei programmi di investimento, con la presenza di 9.517 addetti ai lavori.

Le aree di Napoli sono state individuate attraverso un'attenta analisi del territorio cittadino condotta dall'Assessorato al Lavoro del Comune di Napoli, in stretta collaborazione con l'Assessorato all'Urbanistica, i tecnici del Sistema Informativo Territoriale della Direzione Pianificazione e Gestione del Territorio, i Servizi Statistici e con il supporto di ANPAL Servizi, già Italia Lavoro.

"Questa politica di sviluppo del Ministero è una leva economica fondamentale per il nostro territorio" afferma l'Assessore al Lavoro e alle Attività Produttive del Comune di Napoli, Enrico Panini "Come Amministrazione stiamo cercando di diffondere l'informazione in maniera capillare, attraverso seminari, incontri e comunicazioni istituzionali e, allo stesso tempo, siamo a disposizione degli operatori economici e i soggetti che volessero avere delucidazioni in merito agli incentivi offerti dalla misura. Rendere la Città un importante attrattore di investimenti "continua 'Assessore" rappresenta per noi contemporaneamente un traguardo e una sfida. Napoli merita di essere al centro delle politiche di sviluppo nazionali e locali ed è in capo a noi Amministratori, regionali e comunali, attivare ogni possibile leva e mettere in campo ogni possibile strumento. Regione Campania e Comune di Napoli hanno avviato un importante percorso di sinergia istituzionale, percorso del quale non possiamo che essere orgogliosi e in cui riponiamo un'alta aspettativa per l'espansione occupazionale e il progresso culturale ed economico territoriale".

 
 
 
 
 
 
 
Area riservata
  1. Digg
  2. Technorati
  3. Aggiungi ai Preferiti