1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
Comune di Napoli
  1. Previsioni Meteo
  2. Versione stampabile della pagina
  3. Mappa del sito
  4. Switch to english language
Home » Turismo e Cultura » Il Castel dell'Ovo » appuntamenti al castello » 2017 » Gennaio » Castel dell'Ovo - Mostra Resistenza ad Oltranza

Contenuto della pagina

Castel dell'Ovo - Mostra "Resistenza ad Oltranza" Sala delle Carceri 9/26 febbraio 2017

Locandina della mostra

Giovedì 9 febbraio 2017, alle ore 16,30 si inaugurerà la Mostra d'Arte contemporanea "Resistenza a Oltranza", del Maestro Lello Bavenni, presso la Sala delle Prigioni di Castel dell'Ovo di Napoli a cura di Raffaella Feraro. La mostra, realizzata in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, sarà aperta al pubblico fino al 26  febbraio 2017, nei seguenti orari: lunedì/sabato 9,00-19,00 - domenica 9, 00- 14,00
Sabato 11, alle ore 16,30, avverrà il VERNISSAGE, alla presenza delle Autorità, della Critica e degli estimatori.
Il titolo della mostra può essere interpretato come il manifesto di una vita, una evidente dichiarazione di resilienza a cui è possibile ricondurre tutto il percorso creativo dell'artista. Le opere esposte rappresentano la sintesi della continua ricerca e sperimentazione di Bavenni, il tentativo di trovare un equilibrio nel gioco delle contrapposizioni e delle stratificazioni, in cui la memoria personale e le incursioni nel passato riaffiorano a sprazzi dall'esplosione dei colori brillanti dei pixel. La resistenza a oltranza di Bavenni scaturisce dalla memoria e dalla storia, da ciò che c'era prima e di cui adesso rimane soltanto un ricordo, un dettaglio, un particolare, che si trasforma in dispositivo di senso e generatore di nuove possibilità di riflessione/visione, grazie al processo creativo dell'artista. La sua resistenza a oltranza è proprio la straordinaria capacità di reinventarsi e di provare a costruirsi, partendo dalla propria storia personale, un nuovo mondo di immagini possibili a cui aggrapparsi per sopravvivere.
L'esposizione presenta un suggestivo allestimento con quadri e specchi in movimento .

 
 
 
 
 
 
 
Area riservata
  1. Digg
  2. Technorati
  3. Aggiungi ai Preferiti