1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

5 dicembre. Bentornata Agata. La festa di via Duomo, la via dei musei

Bentornata Agata. La festa di via Duomo, la via dei Musei, recita la comunicazione che è stata realizzata grazie a un lavoro interistituzionale promosso dall'assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli e dalla direzione del Filangieri in occasione della riapertura il prossimo 5 dicembre della Sala Agata del Museo Civico Gaetano Filangieri. L'iniziativa, che sarà una vera e propria festa per via Duomo, costituirà uno dei principali eventi di apertura del Natale a Napoli 2015 e prenderà avvio con l'inaugurazione mattutina della Sala Agata.
La restituzione della Sala Agata alla città, a sedici anni dalla chiusura, e che segue a tre anni di distanza la riapertura della Sala Carlo Filangieri, è stata realizzata dalla Direzione del Museo grazie ai fondi ordinari della Regione Campania, con la collaborazione della Soprintendenza Speciale per il Polo Museale, dell'Istituto Superiore per il Restauro e la Conservazione del MIBAC e della Associazione Salviamo il Museo Filangieri ONLUS, impegnata in azioni di sensibilizzazione culturale per la raccolta fondi destinati al museo ed al restauro delle opere in esso contenute.
La festa proseguirà con aperture straordinarie fino alle ore 22.00, e ingressi scontati, di tutti i musei e i siti culturali della via dei Musei: il Museo Filangieri, il Complesso Museale di San Severo al Pendino, lo Spazio comunale Piazza Forcella, il Pio Monte della Misericordia, il Museo del Tesoro di San Gennaro, il Monumento Nazionale dei Girolamini, il Museo Diocesano, il Museo MADRE. Per l'occasione resteranno aperte con orario prolungato anche le attività commerciali afferenti all'Associazione Duomo - Centro Storico ed al Comitato Civico Vivi Via Duomo.
Infine la strada, che sarà il cuore dell'iniziativa, sarà animata fino alle ore 24, a partire sempre dalle 18.00, da parate di bande musicali e figuranti in costume, sbandieratori, musicanti, il pazzariello napoletano a cura di Tony Faiello che sosterà all' entrata di ogni museo e reciterà brevi filastrocche e, giochi luminosi sulla facciata del Museo Filangieri. Un programma artistico ricco e articolato promosso dall'assessorato alla Cultura e curato dalla società Jesce Sole che  vedrà coinvolti oltre 150 artisti che sfileranno e si esibiranno in performance musicali e non solo, lungo la strada, per tutta la serata. Sarà previsto il corteo della Fanfara dei bersaglieri di Enrico Toti della Città di Cassino, il concerto bandistico della Città di Caserta, l'Orchesta di fiati Lirico sinfonico della Città di Martina Franca, il carosello degli sbandieratori delle Tre fontane di Fontana Fredda di Roccamonfina, la Promenade e il Valzer in abiti ottocenteschi con performance finale all'interno del Museo Filangieri a cura della società di danza Napoli. Ancora il Concerto delle Assurd sul sagrato della Chiesa di San Severo al Pendino. E a chiusura della festa il concerto dell'Orchestra di fiati lirico sinfonico della Città di Martina Franca più tre tenori diretta dal Maestro Pasquale Aiezza sul sagrato del Duomo.

 
 
 
Locandina
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO