1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

La Tangenziale di Napoli: problematiche e possibili soluzioni.

16 settembre ore 16,30 - Sala Nugnes

Incontro-dibattito con la cittadinanza promosso dalla Federazione dei Verdi della Campania
Palazzo del Consiglio comunale, Via Verdi 35 - IV piano

Intervengono:
- la Consigliera comunale Teresa Caiazzo, Presidente della Commissione consiliare Urbanistica, Politiche urbane e Beni comuni
- il Consigliere regionale Francesco Borrelli
- il Coordinatore regionale Vincenzo Peretti
- l'avvocato Gianluca Bozzelli, autore della lettera aperta al ministro Lupi  sulla Tangenziale di Napoli (marzo 2014)
La Tangenziale di Napoli ha natura ibrida di svincolo autostradale extraurbano e di strada urbana che insiste sul territorio comunale di Napoli. La classificazione di "autostrada urbana" la equipara alle strade principali strade urbane e non è nota l'esistenza di atti (espropri, concessioni, accordi etc.) che abbiano regolato e che regolino i rapporti tra Comune di Napoli e Tangenziale di Napoli. Per la percorrenza nei tratti urbani è tuttora richiesto un pedaggio di cui occorre chiarire le motivazioni e verificare la legittimità, considerato che gli accordi iniziali (Convenzione firmata il 31/01/1968 tra Infrasud e Anas in cui era prevista la gestione privata per 33 anni) ne prevedevano l'esazione fino al 2001. Pertanto dev'essere verificata la titolarità e i diritti del Comune di Napoli e, qualora non esercitati, avviare le azioni necessarie a rivendicarli. Va inoltre accertato se nella gestione della T.d.N.con l'esazione del pedaggio dall'istituzione fino ai giorni nostri siano stati violati i diritti dei cittadini napoletani.
E' necessario infine che il Comune di Napoli istituisca subito un tavolo di dialogo, programmazione e confronto con la "Tangenziale di Napoli S.p.A." (O.d.G. Del. 606 C.C. Del16/07/2015) .

 
 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO