1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

#upgiotto per USEAct

#upgiotto per USEAct
 
L'evento #upgiotto per USEAct, (#upgiotto è un gioco ideato da Alessandro Ceresoli e gruppo A12, un progetto itinerante realizzato per la prima volta nel 2010 nelle strade di Città del Messico) organizzato dal Comune di Napoli, Unità di Progetto URBACT e Patricia Pulles (Color Project), con il patrocinio dell'Ambasciata olandese prevede tre momenti di incontro con la città, nelle aree interessate dal Piano di Azione Locale USEAct, per guardare con nuovi occhi attraverso la collaborazione di abitanti (piccoli e grandi) e dei passanti nelle aree coinvolte.
 

"Giotto è un modo per guardare con altri occhi le piazze, i marciapiedi, gli slarghi e le loro caratteristiche: le crepe dell'asfalto possono essere parti integranti dei disegni, quell'angolo mai osservato il luogo più adatto in cui sistemare la tavola con i punteggi, quel gradino i punto perfetto per far sentire a tutti la descrizione della carta da disegnare... Giocare per strada, disegnare per terra, farlo in gruppo tra bambini e adulti è un processo collettivo di disvelamento delle potenzialità dello spazio pubblico e di quello che l'azione collettiva può fare e questo è l'obiettivo di Giotto: i disegni con i gessetti dopo poco spariscono ma la memoria di come uno spazio può essere usato diversamente e collettivamente è una traccia più tenace da cancellare."

 

Mercoledì 22 aprile si colora dalle 14 alle 16 a Piazza Mercato, giovedì 23 aprile si colora dalle 10 alle 12 a Piazzetta Olivella e dalle 12 alle 14 alla Porta Capuana insieme agli alunni delle scuole del Isabella D'Este (ISS), Campo del Moricino, Foscolo/ Oberdan, Scura/ D'Aosta, Bovio/ Pietro Colletta & gli studenti di Didattica dell'Arte/ Accademia di Belle Arti e gli studenti di Community Psychology/ Dipartimento di studi Umanistici dell' Università Federico II & I love Porta Capuana.

 

Parteciperanno, inoltre, gli studenti dell'Accademia di Belle Arti, del Dipartimento di Studi Umanistici della Federico II / Community Psychology, e del Dipartimento di Architettura della Federico II. Organizzato da Comune di Napoli, Unità di Progetto URBACT e Particia Pulles. Con il Patrocinio dell'Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi.
A cura di Patricia Pulles.

"Per me Giotto è un modo di vedere in maniera diversa la citta' di Napoli appropriandosi del proprio suolo disegnandoci con un gessetto in mano. Sia il mio progetto di residenza "Il Ventre di Napoli", sia il "COLOR PROJECT" provano tramite l'arte e gli artisti di aggiungere uno altro sguardo alla nostra città e al mondo nel quale viviamo". Patricia Pulles

Il Ventre di Napoli www.ilventredinapoli.eu
Color Project www.colorproject.eu
www.urbact.eu/useact
www.comune.napoli/useact

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO