1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

Giornata Europea delle Lingue 2014

locandina del seminario
clicca sulla locandina per ingrandire

Come dirlo...? Napoli tra lingue, linguaggi e culture

10 dicembre 2014 ore 16:30 - 18:30
Villa Doria D'Angri, via Petrarca, 80, Napoli
Università degli studi di Napoli "Parthenope"

Come negli ultimi tre anni, il Comune di Napoli attraverso il CEICC - Europe Direct e il Tavolo di cittadinanza del Comune di Napoli, le Università, gli Istituti di Cultura, le Associazioni, le ONG e le Comunità Migranti a Napoli celebreranno  la diversità linguistica attraverso la promozione del pluralismo come chiave di comprensione e crescita pacifica.

In Europa si parlano oltre 200 lingue europee, e moltissime altre ancora sono parlate da cittadini la cui famiglia d'origine proviene da altri continenti. Questa è una risorsa importante, che deve essere riconosciuta, stimata e valorizzata.

Venendo in contatto con persone che parlano lingue diverse, ci si accorge di quanto i pregiudizi e gli stereotipi sulle altre culture hanno influenzato le lingue, aggiungendo espressioni colorite e modi di dire che a volte risalgono a tempi lontani. Essi sono dovuti alla vicinanza geografica, alle dinamiche migratorie, o alle differenze culturali.

La Giornata Europea delle Lingue- fissata dal Consiglio d'Europa il 26 settembre ma quest'anno celebrata a Napoli anche il 10 dicembre - punterà l'attenzione proprio sulla stereotipizzazione delle lingue e delle culture, cercando di andare oltre i cliché e i luoghi comuni, attraverso giochi linguistici in inglese, francese, tedesco, spagnolo, russo, arabo, turco, cinese, tamil, ucraino, nigeriano, napoletano e lingua dei segni.

Contestualmente, si terrà la mostra Fotografa uno stereotipo!, una sessione espositiva aperta a partecipanti di tutto il mondo, senza limiti di età, che attraverso il linguaggio della fotografia vogliono rappresentare uno stereotipo da cui intendono liberarsi, un preconcetto ingombrante, o semplicemente comunicare uno stereotipo individuale o sociale che sentono particolarmente.

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO