Comune di Napoli - Aree tematiche - Occupazione, formazione, imprenditoria - servizi per le imprese - sportello unico - adempimenti e modulistica - Alberghi, strutture extra-alberghiere, B&B, Stabilimenti balneari
Contenuto della Pagina
 

Alberghi, strutture extra-alberghiere, B&B, stabilimenti balneari

Si avvisa che i fac-simile dei modelli pubblicati non possono essere utilizzati per inoltrare le pratiche al SUAP ma costituiscono una mera guida utile alla compilazione online. Pertanto, ai fini dell'effettiva presentazione delle istanze presso il SUAP, la sola documentazione ammissibile è quella generata ed inoltrata tramite l'apposita applicazione disponibile nella sezione SUAP on line.

13 agosto 2018 - Chiarimenti Regione Campania in materia di strutture ricettive turistiche

Il Servizio SUAP ha chiesto, di recente, alla Regione Campania - Direzione Generale per le Politiche Culturali e il Turismo STAFF - Programmazione sistema turistico Funzioni di supporto tecnico-amministrativo, alcuni chiarimenti per la corretta applicazione della normativa in materia di Bed and Breakfast e di strutture ricettive extralberghiere.

In seguito ai riscontri ricevuti, si comunica quanto segue:

- Per quanto concerne la somministrazione di cibi e bevande si ricorda quanto indicato nell’allegato alla delibera di Giunta Regionale n. 318/2015 (recante Disposizioni per le notifiche ed il riconoscimento degli stabilimenti e delle attività inerenti la sicurezza alimentare e la sanità pubblica veterinaria), che al paragrafo 2.2.12 specifica quanto segue: “Gli alberghi e le strutture ricettive extralberghiere normati dalla L.R. n. 17 del 24/11/2001 quali affittacamere, ostelli per la gioventù, attività ricettive in residenze rurali, rifugi di montagna, case religiose di ospitalità, nonché i bed and breakfast normati dalla L.R. 10/5/2001, n. 5, devono presentare notifica/SCIA ai sensi del presente provvedimento solo nel caso preparino e/o somministrino pasti; la prima colazione è considerata pasto”.

- Riguardo ai bed and breakfast, esclusivamente per quanto concerne la prima colazione, i requisiti citati dall’articolo 1 comma 2 della legge regionale n. 5/2001 sono da considerarsi minimi e, pertanto, sono ammessi servizi “superiori”, ma tali servizi devono essere esercitati dalla struttura ricettiva e non delegati all’esterno.

- Riguardo le case e appartamenti per vacanze si precisa che:

- La forma non imprenditoriale di tale attività può essere svolta sola dal proprietario dell’immobile in cui si svolge tale tipologia di struttura ricettiva, mentre l’utilizzo del bene immobile da parte di terzi connatura un’attività di impresa.

- La residenza del titolare dell’attività può coincidereanche con la stessa casa e/o appartamento vacanza, in quanto trattasi di locazione temporanea della stessa.

- In caso di appartamenti “monocamera” (ovvero monostanza/monolacali) va rispettato quanto stabilito dal Decreto Ministero della Sanità del 5 luglio 1975.

- In caso di appartamenti con più stanze la superficie minima utile per ciascun posto letto è di 8 mq e relativi multipli, e pertanto:

16 mq per due posti letto;

24 mq per tre posti letto;

32 mq per quattro posti letto.

- Per gli esercizi di affittacamere i requisiti minimi dimensionale per le camere da letto sono i seguenti:

Singola 9 mq;

Doppia 14 mq;

- Per camere con più posti letto occorre aggiungere 8 mq a posto letto (e relativi multipli) e, pertanto, a titolo esemplificativo:

Tripla 22 mq;

Quadrupla 30 mq.

Tanto si comunica sia per la presentazione di nuove Scia per avvio delle predetta attività, sia per le eventuali integrazioni e/correzione alle pratiche SCIA già presentate (nei casi in cui fosse ancora possibile).

ATTENZIONE
Si evidenzia che per tutte le strutture ricettive turistiche alberghiere ed extra-alberghiere, in ottemperanza all'O.S. n. 224 del 6 febbraio 2007, i titolari devono produrre, unitamente alla documentazione indicata quale obbligatoria, un documento da cui si evinca il nome di un responsabile per:
 - La valutazione e gestione del rischio.
 - La pianificazione dei controlli documentali in apposito registro di manutenzione ordinaria e straordinaria.
 - L'efficienza degli impianti per la prevenzione del rischio legionellosi.

Tale documento va inserito nella sezione degli allegati facoltativi generati dal Suap on Line (a valle del questionario SCIA) in corrispondenza della voce "Varie ed eventuali".

20 aprile 2018 Comunicazione prezzi strutture ricettive

In
attuazione delle disposizioni della Legge Regionale n. 22 dell’8 agosto 2016
(art. 11 commi n. 1 lett. C), d) e n. 3 lett.a)), (BURC n. 54 dell’8 agosto
2016), i titolari o gestori delle seguenti strutture ricettive hanno l’obbligo
di comunicare alla Regione Campania i prezzi minimi e massimi nel pernottamento
e dei servizi offerti.

 

·        
Strutture alberghiere (Alberghi, Motel,
Residenze Turistico Alberghiere (RTA), Villaggi-Albergo) Legge Regionale di
rferimento n. 15 marzo 1984;



- Alberghi diffusi Legge Regionale 15 marzo 2011
n. 4 e regolamento n. 4 del 13 maggio 2013;


- Complessi turistico ricettivi all'aria aperta
(Campeggi, Villaggi turistici) Legge Regionale 26 marzo 1993 n. 13;


- Strutture ricettive
extralberghiere (esercizi di affittacamere, case e appartamenti per
vacanze, ostelli per la gioventù, attività ricettive in residenze rurali
(country house), rifugi di montagna, case religiose di ospitalità): Legge
Regionale 24 novembre 2001 n. 17;
- Bed and Breakfast: Legge Regionale
10 maggio 2001 n. 5



Scadenze:


la
comunicazione dei prezzi
va trasmessa entro il 1 ottobre di ogni anno per le tariffe da applicare dal 1
gennaio dell’anno successivo. Eventuali modifiche ai prezzi già comunicati
possono essere applicate dal 1 giugno, ma vanno comunicate alla Regione entro l
1 mazrzo. Anche nel caso di prezzi invariati la comunicazione prezzi da inviare
entro il 1 ottobre va trasmessa ugualmente.

 



La Regione Campania ha
attivato la nuova procedura on-line per la comunicazione prezzi attraverso il
sito “Turismo web”. A partire dal 1
gennaio 2018 tale procedura ha sostituito la trasmissione della comunicazione
prezzo mediante mediante i modelli prezzi.

 



Per accedere al servizio di
comunicazione on-line, ogni struttura deve effettuare la registrazione al sito http://turismoweb.regione.campania.it
e, dopo aver ottenuto le credenziali, compilare on-line la modulistica seguendo
la procedura indicata dal sistema, fino alla trasmissione che avverrà
direttamente del portale “Turismo web”.

In sintesi, si riporta la
procedura che ogni struttura ricettiva dovrà effettuare:

- Registrarsi al portale “Turismo web”
sul sito http://turismoweb.regione.campania.it;


- Dopo la registrazione, il portale trasmetterà alla pec/mail inserita in
fase di registrazione, username – password per accedere al portale;


- Ricevuti username – password, si potrà accedere alla pagine del portale ed
iniziare a compilare la comunicazione prezzi on line;


- Alla fine della procedura di compilazione, la comunicazione prezzi dovrà
essere trasmessa alla Regione Campania direttamente attraverso il portale “Turismo web”;


- Ricordarsi di stampare il file della tabella prezzi e dei cartellini
prezzi ed esporli, rispettivamente, nella sala ricevimento, in modo
perfettamente visibile al pubblico, e nella camere.

 

SCIA da presentare via pec

Stabilimento balneare
Modalità di invio dell'istanza:
Le SCIA relative agli stabilimenti balneari non sono ancora presenti nel "Suap on LINE". Pertanto, in attesa dell'implementazione del relativo percorso informatico, sarà possibile presentare la pratica al seguente indirizzo di posta elettronica certificata: suap@pec.comune.napoli.it, avendo cura di firmare digitalmente i file .pdf inviati.

  Evento:
    -Apertura
Descrizione
Modulistica
 


Scia da presentaremediante SUAP on LINE


Descrizione
Modulistica
 

Affittacamere, Case e Appartamenti per Vacanze, Case per Ferie, Case Religiose di Ospitalità, Ostelli per la Gioventù  (T.U.L.P.S. - Legge Regionale n. 17/2001)
Modalità di invio dell'istanza: mediante l'applicativo informatico SUAP on LINE
  Eventi:
    -Apertura nuovo esercizio
    -Subingresso
    -Variazione forma giuridica
    -Variazione sede
    -Variazione denominazione o ragione sociale
    -Cambio del legale rappresentante
    -Nomina del preposto/rappresentante
    -Ristrutturazione con ampliamento/riduzione della capacita' ricettiva
Descrizione
Modulistica
 

Attività di Bed & Breakfast (T.U.L.P.S. - Legge Regionale n. 5/2001, Regolamento Comunale per l'attività di Bed&Breakfast)
Modalità di invio dell'istanza: mediante l'applicativo informatico SUAP on LINE
  Eventi:
    -Apertura nuovo esercizio
    -Rtrutturazione con ampliamento/riduzione della capacità ricettiva
    -Nomina del preposto/rappresentante
Descrizione
Modulistica
 

Le informazioni contenute nella presente sezione del sito sono in continuo aggiornamento. Si rammenta, in proposito, che il materiale che è possibile scaricare ha fini puramente illustrativi, ferma restando la piena conformità alle norme in vigore delle procedure e della modulistica generata dall'applicazione messa a disposizione tramite i servizi on line del Comune di Napoli.