1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

"Fuochi della Legalità"

Campagna contro i fuochi illegali

 
Dici no ai botti illegali

In occasione del Capodanno 2012, il Comune di Napoli rinnova la campagna di sensibilizzazione contro l'uso di fuochi di artificio illegali con l'iniziativa 'Fuochi di Legalità' presentata dal Sindaco Luigi de Magistris insieme agli assessori all'Istruzione Annamaria Palmieri, alla Sicurezza Giuseppe Narducci e al Dr. Mariano Marmo del Cardarelli.

La campagna di comunicazione si fonda sulla rappresentazione di quattro particolari oggetti di uso comune che sono utilizzati con un evidente doppio senso per rappresentare la possibile pericolosità di alcuni fuochi illegali. Si tratta di una cipolla, di un pallone da calcio, di un pacco regalo e di una bomba alla crema: tutti elementi apparentemente innocui, ma che vengono presentati corredati di una miccia accesa per evocarne il potenziale rischio quando si tratta di 'fuochi'. Sui manifesti della campagna è riportato il nome dell'elemento in dialetto napoletano (a' cipolla, o' pallone e' Diego, 'o pacc', 'a bomba 'a mmano) che è quello comunemente utilizzato per indicare alcuni dei botti più pericolosi esplosi nella notte di Capodanno.

 
 

Lo slogan impresso sui manifesti, un timbro di colore rosso, contiene il messaggio finale della campagna, ovvero:

DICI NO AI BOTTI ILLEGALI

Dici no ai botti illegali

La seconda attività di sensibilizzazione ha visto, nelle scorse settimane, in collaborazione con l'AORN Cardarelli e con l'assistenza della Polizia Municipale, un ciclo di 'lezioni' tenute nelle classi delle scuole cittadine per far conoscere ai ragazzi la reale pericolosità ed i danni devastanti provocati dai botti illegali e i rischi ai quali è possibile andare incontro raccogliendo i fuochi inesplosi.
  
Infine, gli studenti delle scuole medie e superiori della città sono stati invitati a realizzare video, manifesti e possibili spot, in formato digitale. Le loro proposte sono state raccolte nel trailer presentato oggi a Palazzo San Giacomo e pubblicato sul sito del Comune di Napoli. All'iniziativa hanno aderito le classi dei seguenti istituti: (scuole medie) Giovanni 23° - Dante Alighieri - Silio Italico - Lombardi Montale; (scuole superiori) Istituto Casanova - Giustino Fortunato.
 
Preleva il manifesto della campagna di sensibilizzazione
 

 
  1. Preleva  l'articolo "Usa la testa, non rovinarti la festa",  a cura dell'Arma dei Carabinieri, pubblicato nel n. 18 della Newsletter "Città e Consumi".
 
 

Le scuole di Napoli contro i botti illegali

'O pallon 'e Diego'O paccA bomba 'a mmano
 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO