1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina

Cappella del Purgatorio

 
 
Madonna del Carmine con le anime purganti
Cappella del Purgatorio (foto di Andrea Della Rossa)

Realizzata intorno agli anni 1580-81, nell'ambito delle trasformazioni del Castello volute dai vicerè spagnoli, è da identificarsi probabilmente con la trecentesca cappella di San Martino di Tours, un tempo affrescata con le storie della vita del Santo.

L'interno presenta una decorazione barocca con affreschi e dipinti su tavola racchiusi in cornici di stucco e legno dorato. Sull'altare maggiore è posta la tela, dipinta da un pittore tardo-manierista seguace di Girolamo Imparato e Giovann'Angelo D'Amato, raffigurante la Madonna del Carmine con le anime purganti ed i santi Sebastiano e Gregorio Magno.

Da una fonte antica risulta che nella cappella venne sepolto Giovanni, fratello del rivoluzionario napoletano Masaniello, in quanto proprio qui i condannati a morte ricevevano i sacramenti prima di essere giustiziati.
 
Testi di Rosalba Manzo

 
 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO