1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

Tariffe idriche per fasce deboli

Il 20 ottobre 2010 è stato sottoscritto il Disciplinare che regola la concessione del Beneficio del cosiddetto "Minimo Vitale Garantito" istituito dalla Giunta Comunale in relazione alla fornitura idrica per i cittadini di Napoli.
 
Sono previste agevolazioni esclusivamente per le utenze domestiche con utenti, intestatari del contratto, con reddito al quale corrisponda un indicatore ISEE uguale o inferiore a 7500 euro.

Sono escluse dalle agevolazioni utenze di tipo commerciale o comunque non domestiche (negozi, uffici, enti, associazioni ecc). Per poter richiedere l'agevolazione l'utente deve:

 
  • essere titolare di regolare contratto;
  • risiedere presso l'indirizzo della fornitura;
  • non avere morosità pregressa o avere sottoscritto un piano di rientro le cui scadenze siano rispettate all'atto della richiesta. In caso di fornitura condominiale le indicazioni si applicano all'utenza condominiale.

Beneficio

Vene concesso un beneficio equivalente alla fornitura a titolo gratuito dei primi 23 m3/trimestre di acqua, corrispondente all'attuale fascia a tariffa agevolata (per un totale annuo pari a € 41,32). Il beneficio verrà erogato direttamente in bolletta: i consumi relativi ai primi 23 m3/trimestre di acqua verranno infatti fatturati ai beneficiari a tariffa €0,00.

Modalità e termini per la richiesta

Gli utenti dovranno presentare richiesta presso gli uffici A.R.I.N. o in alternativa via posta, con la seguente documentazione:

 
  1. autocertificazione (mod. T) accompagnata da fotocopia del doc.di identità;
  2. certificazione ISEE rilasciata da soggetti a ciò competenti non prima dei 60 giorni antecedenti la data di richiesta dell'agevolazione;
  3. indicazione del contratto per il quale si richiede agevolazione (si consiglia per evitare disguidi di allegare anche una bolletta recente).
 

Per il primo periodo, come norma transitoria, le domande potranno essere presentate dal 1 ottobre al 31 dicembre 2010. La domanda se accolta avrà validità a partire dalla fatturazione 2/2010 fino alla fatturazione 2/2012 (secondo trimestre 2012).

 

Per il biennio successivo le domande, nuove o di mantenimento dell'agevolazione, dovranno essere presentate dal 1 gennaio 2012 al 31 marzo 2012 con riferimento al reddito ISEE ultimo disponibile ed avranno validità dalla fatturazione 3/2012 (terzo trimestre 2012) alla fatturazione 2/2014 (secondo trimestre 2014) e così via di biennio in biennio. 
 
Verranno agevolate le utenze in ordine di reddito fino a concorrenza del limite previsto in delibera fissato in n. 37.500. Le domande per nuovi contratti o presentate tardivamente rispetto alle scadenze previste potranno essere accolte se esiste capienza rispetto al massimale previsto e comunque decorreranno dalla fatturazione del trimestre successivo alla presentazione; la relativa scadenza di agevolazione seguirà sempre le scadenze collettive periodiche e quindi beneficerà dell'agevolazione per il periodo che residua.

 
 

 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO