Comune di Napoli

Antiracket - antiusura: iniziative e partecipazione

L'impegno diretto contro la diffusione dei fenomeni estorsivi assunto dal Comune di Napoli, si avvale della diretta collaborazione di associazioni e professionisti che accompagnano gli imprenditori nel difficile percorso di denuncia e riscatto di tali eventi. Molteplici, infatti, sono le realtą associative che si sono andate costituendo negli anni e che raccolgono gli imprenditori e i professionisti che hanno avuto il coraggio e la determinazione di denunciare tali fenomeni con l'obiettivo di lavorare liberi da certe dinamiche.
 
Di fondamentale importanza la delibera approvata dalla giunta nell'ottobre del 2011 che prevede una serie di meccanismi premiali a favore di quelle imprese che abbiano denunciato il racket. Dalla costituzione di un elenco dal quale il Comune di Napoli attingerą per la selezione degli operatori economici e imprese, specialmente per quanto concerne l'affidamento di lavori, servizi e forniture in economia o attraverso procedimenti in somma urgenza (fino a 1 milione di euro), alla promozione della competitivitą e la concorrenza tra le imprese che non escluderą, ma anzi andrą a favorire, tutte quelle imprese che operano libere da estorsioni di ogni tipo.
 
Per essere ammesse all'elenco, le imprese che ne faranno richiesta dovranno dimostrare di avere alcuni requisiti, oltre a quelli tecnico-formali gią richiesti, infatti sarą necessario che a seguito della denuncia vi sia stata una risoluzione in ambito giudiziario che abbia portato alla conclusione delle indagini e quantomeno al rinvio a giudizio dei presunti estorsori. Chiaramente tali requisiti dovranno essere mantenuti nel tempo e l'amministrazione si riserverą eventuali decisioni riguardo la permanenza dell'azienda all'interno dell'elenco.

 
  1. fondi di solidarietà
  2. sportelli d'aiuto
  3. dove rivolgersi
Chiudi la versione stampabile della pagina e ritorna al sito