1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

selezione pubblica per svolgimento di pratica forense presso Avvocatura Municipale

Il Comune di Napoli ha deciso con la Delibera 453 del 12 marzo scorso di dare la possibilità a 15 giovani laureati in Giurisprudenza di effettuare il biennio di pratica forense presso gli uffici del proprio Servizio Avvocatura.
L'iniziativa, che sarà riproposta anche nei prossimi anni, è rivolta ai neolaureati in Giurisprudenza che abbiano al massimo 30 anni e rappresenta un'importante opportunità di un primo approccio al mondo del lavoro, utile anche ad acquisire i titoli necessari per l'iscrizione all'Ordine degli Avvocati.
Quest'iniziativa rappresenta un piccolo contributo che l'Amministrazione comunale vuole offrire ai nostri giovani, per un successivo inserimento nel mondo del lavoro.

Le domande di partecipazione alla selezione potranno essere presentate dal 26 aprile e fino alle ore 12,00 del 25 maggio, secondo le modalità descritte nell'Avviso.
 

AVVISO PUBBLICO

L'Avvocato Generale

Vista la deliberazione di G.M. n. 453 del 12.3.10, avente ad oggetto "Introduzione della facoltà, per i giovani laureati in Giurisprudenza, di effettuare il periodo biennale di pratica forense presso l'Avvocatura del Comune di Napoli";
Rilevato che la deliberazione di cui sopea prevede che, annualmente, l'Avvocato Generale indìca una selezione per titoli e colloquio attitudinale ai fini del reclutamento di n.15 praticanti avvocati, da ammettere al tirocinio presso l'Avvocatura Municipale, aventi i requisiti minimi di ammissione di cui alla predetta deliberazione;
Ritenuto di dover procedere, in tal senso, per l'anno 2010, emanandosi avviso pubblico per la selezione di n.15 praticanti avvocati,

Dispone

  1. E' indetta selezione pubblica, per titoli e colloquio attitudinale, ai fini dell'inserimento nell'Avvocaturara Municipale di n.15 praticanti avvocati, di età non superiore a 30 anni.
  2. Le domande relative alla selezione in questione, indirizzate all'Avvocato generale del Comune di Napoli, andranno presentate esclusivamente a mano presso il protocollo generale, con sede in Napoli, Palazzo San Giacomo (Piano ammezzato), in busta chiusa, con allegazione di un documento di identità in copia fotostatica, entro gg. 30 a decorrere dal 26.4.10 a pena di esclusione. La busta dovrà recare la seguente indicazione: "Domanda di partecipazione alla selezione per n.15 praticanti Avvocati".
  3. Alla domanda, nella quale l'aspirante dovrà specificare le proprie generalità complete, la propria residenza, l'eventuale status lavorativo, la data di conseguimento della laurea in Giurisprudenza, nonchè un recapito telefonico, un indirizzo di posta elettronica ed un domicilio cui far pervenire le relative comunicazioni inerenti la procedura, dovrà essere allegato un certificato di laurea, con indicazione del voto finale e dei voti riportati per ogni esame. In alternativa, potrà essere presentata una dichiarazione sostitutiva di certificazione, ai sensi dell'art. 46 del D.P.R. 445/2000. In tal caso, l'aspirante sarà ammesso con riserva alla selezione, con obbligo di produrre, al più tardi per il colloquio, la relativa certificazione rilasciata dall'Università ove ha conseguito la laurea.
  4. All'esito del pervenimento delle domande, si procederà, d'intesa con l'Assessore alla legalità, alla nomina di una Commissione, ai fini della selezione, composta secondo le modalità indicate nella deliberazione di G.M. n. 453 del 12.3.10. Gli aspiranti ammessi verranno informati, a mezzo comunicazione telefonica o per posta elettronica, di data, ora e sede del colloquio.
  5. L'esercizio della pratica forense non dà luogo ad alcun compenso e non comporta l'instaurazione di un rapporto di lavoro subordinato.
 

L'Avvocato Generale
(avv. Giuseppe Tarallo)

Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO