1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu fondo pagina di navigazione
Contenuto della Pagina
condividi

Rinnovo del Collegio dei Revisori dei Conti del Comune di Napoli

In attuazione degli articoli 234 e seguenti del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, degli articoli 79 e seguenti del vigente Statuto del Comune di Napoli, nonché del vigente Regolamento consiliare per le nomine, designazioni e revoche di competenza dal Consiglio Comunale approvato con deliberazione del Consiglio Comunale del 26 ottobre 1992, n. 134, il Consiglio Comunale di Napoli deve provvedere all'elezione del Collegio dei Revisori dei Conti, essendo prossimo al termine il mandato del precedente organo di revisione contabile-finanziaria.

Il Collegio dei Revisori del Comune di Napoli è composto da:

  • un iscritto al registro dei revisori contabili, che svolge funzioni di presidente;
  • un iscritto nell'albo dei dottori commercialisti;
  • un iscritto nell'albo dei ragionieri.
 

Ai sensi dell'articolo 3 della citata deliberazione C.C. 134/1992, la proposta di nomina o designazione può essere avanzata "dal Sindaco, da ciascun Consigliere Comunale, dai Consigli [Circoscrizionali] delle Municipalità, dai Rettori delle Università Cittadine, dagli ordini o collegi professionali, dalle associazioni iscritte all'Albo ex art. [6] 11 dello Statuto del Comune", e contiene un numero di nomi non superiore a quello
previsto per la nomina o designazione da effettuarsi. La documentazione necessaria è indicata all'articolo 5 della medesima deliberazione consiliare; presso il Servizio Relazioni Istituzionali sono, inoltre, disponibili i modelli per la presentazione della candidatura.

 

Le proposte di candidatura in parola, poste in busta chiusa riportante la dicitura: Candidatura per il Collegio dei Revisori dei Conti del Comune di Napoli, potranno essere consegnate entro le ore 12.00 del 10.11.2009 al Protocollo Generale del Comune di Napoli, sito in Napoli, Piazza Municipio, Palazzo S. Giacomo I Piano. E' esclusa la presentazione a mezzo posta.

 

Per le cause di incompatibilità ed ineleggibilità dei revisori, si fa rinvio all'articolo 236 del D.Lgs. 267/2000, nonché all'articolo 4 della delibera del Consiglio comunale 134/1992.

 
 
Valuta questo sito: RISPONDI AL QUESTIONARIO